Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Sanità, l'Assessore Doria al Giovanni Paolo II di Olbia e all’esercitazione della Croce Rossa italiana

“Un’occasione per un primo confronto utile a valutare quali siano le misure necessarie e più urgenti da mettere in campo per il pronto soccorso di un presidio strategico, non solo per i cittadini che vivono nel nord-est dell’Isola, ma che offre assistenza ai tantissimi turisti che ogni anno arrivano sul territorio, in particolare durante il periodo estivo”, dichiara l’assessore Doria, che all’ospedale di Olbia ha incontrato il direttore generale della Asl 2, Marcello Acciaro.
Sanità ospedale Mater  Olbia
Cagliari, 3 dicembre 2022 – Il sistema dell’emergenza urgenza è stato al centro dei lavori che hanno caratterizzato gli impegni odierni dell’assessore regionale della Sanità, Carlo Doria. Dopo il sopralluogo alla prima Centrale unica di risposta della Sardegna del Numero unico europeo per le emergenze e l’incontro con il direttore generale dell’Areus, a Sassari, l’esponente della Giunta Solinas ha visitato, a Olbia, il Pronto soccorso dell’ospedale Giovanni Paolo II. “Un’occasione per un primo confronto utile a valutare quali siano le misure necessarie e più urgenti da mettere in campo per il pronto soccorso di un presidio strategico, non solo per i cittadini che vivono nel nord-est dell’Isola, ma che offre assistenza ai tantissimi turisti che ogni anno arrivano sul territorio, in particolare durante il periodo estivo”, dichiara l’assessore Doria, che all’ospedale di Olbia ha incontrato il direttore generale della Asl 2, Marcello Acciaro.

Al termine del sopralluogo l’esponente della Giunta Solinas ha visitato il campo base al molo Brin della grande esercitazione nazionale della Croce Rossa Italiana. ”Iniziative di questa portata – dichiara l’assessore – sono di altissima rilevanza sia per la Sardegna, che oggi ospita questa importante esercitazione, sia per l’intero sistema nazionale della protezione civile che deve essere sempre pronto ed all’altezza nella gestione multidisciplinare delle emergenze” conclude l’assessore Doria.